Categorie
Ambiente Politica

No alle deroghe per le specie protette

Tempo di lettura: < 1 minuto

Cingolani vuole “deroghe per la cattura e abbattimento delle specie protette” (ANSA: https://bit.ly/31e8Hk9), dimostrando al contempo ignoranza e arroganza: in particolare si accanisce contro il lupo, responsabile di non meglio specificate problematiche.

La popolazione dei lupi in Italia è di appena 2.500 esemplari: è un animale autoctono, che fa parte del nostro ecosistema.

È una specie protetta, sia nel nostro Paese che a livello internazionale, perché a rischio di estinzione già dagli anni 60 a causa dell’uomo: ci sono voluti più di 50 anni per portare la popolazione dai 300 esemplari del 1968 agli attuali 2.500.

In ogni caso per contenere la popolazione di una specie animale è necessario sterilizzare alcuni esemplari, senza intuili spargimenti di sangue. Nel caso del lupo poi non è necessario alcun contenimento, anzi è necessario continuare a tutelare questo meraviglioso mammifero, progenitore dei cani domestici che tanto amiamo.

«La forza del branco è nel lupo, e la forza del lupo è nel branco.» Rudyard Kipling

Condividi