Categorie
Ambiente Mobilità

Primo totem conta bici a Roma: andare in bici fa bene alla salute e all’ambiente

È stato installato oggi il primo totem conta bici a Roma, sulla ciclabile Nomentana: a breve ne verranno installati altri in tutta la città.

Come si evince dalla foto, dal 1 agosto ad oggi sono transitate 5210 bici.

Quanto inquinamento in meno è stato prodotto?

Immaginando che ogni bici sostituisca un’automobile media per una percorrenza media di 10 km, significa che NON sono stati immessi in atmosfera:

6.773 kg di anidride carbonica (CO₂)

52 kg di monossido di carbonio (CO)

10 kg di ossido di azoto (NOx)

5 kg di idrocarburi incombusti (HC)

0,26 kg di particolato (PM)

A tali dati poi dobbiamo aggiungere l’inquinamento causato dal consumo degli pneumatici, dell’asfalto e dei freni.

E infine il calore prodotto da quelle stufe viaggianti che chiamiamo automobili (solo il 40% dell’energia prodotta da un motore a combustione interna viene trasformata in movimento, la restante viene dispersa in calore).

Va anche considerata l’enorme riduzione dell’inquinamento acustico, che ha un impatto importante sulla qualità della vita in città.

Non voglio convincere tutti ad utilizzare una bici per spostarsi, ci mancherebbe, ma tutti dobbiamo prendere coscienza dell’incidenza delle nostre scelte di mobilità sulla salute umana e del pianeta.

Condividi
Categorie
Ambiente Società

Jungo – l’idea buona che ti fa arrivare dappertutto!

Il drammaturgo irlandese  George Bernard Shaw diceva che “se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un’idea, ed io ho un’idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee”.  Oggi ho avuto la fortuna di incontrare un ragazzo, Luca, che fa parte di un’associazione, Jungo, la quale sta portando avanti un progetto innovativo: autostop certificato!

Jungo è un “sistema autogestito di mobilità urbana ed extraurbana che “sfrutta” il flusso di automobili già in movimento. In pratica la rete stradale per Jungo non è altro che una serie di nastri trasportatori linkati fra loro e già pronti per l’uso“. Geniale! In pratica ti iscrivi all’associazione, sia che tu voglia fare l’autostoppista, sia che tu voglia dare passaggi con la tua auto ad altri. L’associazione certifica che tu non sia un malfattore (controllando con costanza il tuo certificato penale), ti dà la tua tessera da “junghista” e… Il gioco è fatto! Basta che mostri la tua tessera in strada, al posto del classico pollice alzato e potrai ricevere un passaggio da chiunque voglia farlo: se l’automobilista è “junghista” inoltre sarai sicuro di poter viaggiare in sicurezza. Difatti con un semplice sms potrai controllare che l’automobilista non abbia precedenti penali significativi e che non abbia segnalazioni negative da parte di altri utenti di Jungo.

Tanti i benefici tangibili:

1. L’automobilista può arrivare a viaggiare letteralmente gratis, ammortizzando le spese di carburante e anche più (a seconda di quante persone trasporta con sé), per via del rimborso chilometrico previsto (20 centesimi fissi, più 10 centesimi al chilometro)

2. Diminuiscono le automobili circolanti con un solo passeggero/guidatore, diminuendo così il traffico di vetture circolanti

3. I tempi di attesa, se il progetto si diffonde, vengono diminuiti notevolmente rispetto al servizio pubblico

4. Diminuisce l’impatto ambientale del trasporto privato, poiché, se il sistema diventa diffuso, meno persone prenderebbero l’automobile per spostarsi

Vado subito ad iscrivermi!

Condividi